Grande successo per l’iniziativa di Confapi Sicilia con una numerosa partecipazione (186 persone collegate) al webinar svoltosi stamattina per discutere su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il comunicato stampa ufficiale:

L’A­gen­zia Eu­ro­pea per la Si­cu­rez­za e la Sa­lu­te sul La­vo­ro, come di con­sue­to, de­di­ca la 43° set­ti­ma­na del­l’an­no al tema. Que­st’an­no, in par­ti­co­la­re, l’i­ni­zia­ti­va è stata de­di­ca­ta, ai di­stur­bi mu­sco­lo-sche­le­tri­ci, at­tra­ver­so la cam­pa­gna “Am­bien­ti di la­vo­ro sani e si­cu­ri. Al­leg­ge­ria­mo il ca­ri­co!”. Nel­l’am­bi­to del­la pre­det­ta cam­pa­gna di pre­ven­zio­ne, la Pre­fet­tu­ra di Pa­ler­mo ha sol­le­ci­ta­to la pro­mo­zio­ne di ini­zia­ti­ve vol­te a ri­chia­ma­re l’at­ten­zio­ne sul tema.

Confapi e le parti sindacali CGIL, CISL e UIL della Sicilia hanno accolto l’invito organizzando, venerdì 29 ottobre 2021, una videoconferenza di chiusura della settimana con i principali stakeholder coinvolti nella tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Un momento di confronto, espressione della bilateralità di Confapi, che in Sicilia ha visto il coinvolgimento, oltre che del Prefetto di Palermo, Giuseppe Forlani. e del Comitato “Confare Paritetico” delle parti sociali regionali, di imprenditori, responsabili della sicurezza, medici e consulenti del lavoro e membri dell’INAIL.

Un punto di partenza per lo sviluppo di nuove azioni condivise volte a potenziare gli interventi di formazione, prevenzione e contrasto”, sottolineano i coordinatori del Comitato Regionale Confare Paritetico, Dhebora Mirabelli e Rosanna Laplaca. “Salute e Sicurezza sono un investimento per gli imprenditori!” ribadisce con forza il palermitano Salvo Ferranti Presidente della Filiera Sanità di Confapi Sicilia. La prof.ssa Giovanna Spatari, Presidente Società Italiana Medicina del Lavoro, evidenzia L’importanza di un approccio olistico nel trattare i temi della promozione della salute delle lavoratrici e dei lavoratori e prevenire non solo le malattie professionali, ma tutte quelle patologie che compromettono il benessere psico-fisico delle persone che rappresentano inoltre dei costi sociali per le aziende e la collettività.” Ing. Montano Inpdap, prosegue: “La prevenzione e la protezione sono principi cardine dell’azione dell’Inail e la condivisione verso la strutturazione di percorsi condivisi con gli Enti bilaterali sono la strada maestra per raggiungere risultati efficaci.” La Vice Presidente di Enfea salute, il Fondo sanitario integrativo per le PMI che attuano i  CCNL UNIGEC/UNIMATICA, UNIONCHIMICA, UNIONTESSILE e UNIONALIMENTARI sottoscritti dalle Categorie Confapi e dalle Federazioni di CGIL, CISL e UIL,  Annamaria Trovò della Cisl nazionale, nell’esprimere apprezzamento per l’iniziativa promossa registra un miglioramento rispetto l’anno precedente sul numero di aziende siciliane iscritte al Fondo e il numero dei lavoratori beneficiari, esortando a continuare a livello regionale a promuovere il welfare bilaterale presso le aziende coinvolte a supporto del Sistema Sanitario Nazionale.

La videoconferenza è stata impreziosita dalle testimonianze di Carmelo Burgio, Rappresentate dei Lavoratori per la Sicurezza e Marco Caruso, componente del comitato Confare paritetico per la Uil Sicilia. L’evento è stato coordinato da Franco Tarantino, responsabile salute e sicurezza Cgil Sicilia e concluso da Raimondi Giuseppe, segretario Uil Sicilia che ha ribadito l’impegno delle parti sociali ad intervenire nelle aziende a sostegno delle azioni di formazione e informazione per politiche di prevenzione dei rischi.

Evento Salute e Sicurezza