Nei settori dell’industria e dei servizi più dell’80 per cento degli incidenti sul lavoro nella regione. Ma ben il 10 per cento avvengono lungo il percorso da e per casa. Il meeting on line si inserisce nell’ambito della Settimana europea dedicata al tema. Si svolgerà domattina dalle 9,30

Sono oltre cinquemila le denunce per incidenti sul lavoro in Sicilia negli ultimi mesi. E più dell’80 per cento di quelli mortali ha riguardato i settori dell’industria e dei servizi. Ben il 10 per cento degli infortuni accade invece “in itinere”, lungo il percorso casa-lavoro. Questi e altri dati sulle condizioni di sicurezza di chi lavora, e i temi della prevenzione, sensibilizzazione e formazione contro il rischio di incidenti, saranno al centro domattina a partire dalle 9,30 del webinar organizzato assieme da Cgil Cisl Uil siciliane e Confapi, l’associazione che nell’Isola riunisce centinaia di aziende con oltre duemila addetti. “Salute e sicurezza nei posti di lavoro: valore aggiunto per imprese e lavoratori”, il tema del meeting on line, che si inserisce nella Settimana europea dedicata proprio alla salute e sicurezza e alle patologie muscolo-scheletriche che insorgono per luoghi e attività lavorative. A dare il la all’incontro sarà il prefetto di Palermo Giuseppe Forlani. Seguirà l’apertura per voce di Dhebora Mirabelli, presidente di Confapi Sicilia e Rosanna Laplaca, segretaria regionale Cisl, entrambe coordinatrici di Confare paritetico. Sul tema si confronteranno: Massimo Montana (Contarp Inail Sicilia); Giovanna Spatari, presidente della Società italiana di medicina del lavoro; Salvo Ferranti, presidente della Filiera sanità Confapi Sicilia. Ancora: Carmelo Burgio, rappresentante dei lavoratori per la sicurezza; Marco Caruso, componente di Confare paritetico e Annamaria Trovò, vicepresidente di Enfea Salute. A tirare le conclusioni sarà Giuseppe Raimondi, segretario regionale Uil Sicilia. Modererà Franco Tarantino, responsabile del dipartimento Salute e sicurezza della Cgil siciliana.

Il webinar potrà essere seguito grazie allo streaming in diretta, all’indirizzo

https://youtu.be/xNhqLjX8t08