L’E.B.M. è l’Ente Bilaterale del settore metalmeccanico volto a promuovere e favorire le prestazioni, previste dal CCNL del 29 luglio 2013 e dal successivo verbale di incontro del 4 ottobre 2013, in tema di diritto alle prestazioni della bilateralità. Costituito con accordo sottoscritto in data 15 novembre 2013 tra Unionmeccanica, Confapi e Fiom Cgil, e successiva integrazione di Fim Cisl e Uilm Uil a seguito del rinnovo del CCNL sottoscritto il 3 luglio 2017, l’E.B.M. progetta e realizza le azioni in materia di Sicurezza, Sviluppo Bilateralità, Sostegno al Reddito e Osservatorio della Contrattazione e del Lavoro.

L’adesione a E.B.M. garantisce una serie di servizi di supporto fra cui:

  • formazione continua
  • accesso a forme di integrazione per la salute
  • supporto ai lavoratori del settore metalmeccanico
  • borse di studio
  • supporto per la sicurezza sul lavoro (INAIL).

Scopri tutti i servizi scaricando i documenti

Clicca per scaricare il pieghevole

Clicca per scaricare la guida EBM Salute

Partecipa al Bando di Formazione Continua

A partire dal 1° marzo 2020, è possibile partecipare al primo Bando per l’assegnazione di contributi a sostegno della Formazione Continua Generalista a cui possono accedere tutte le imprese aderenti ad E.B.M. che hanno assolto, che stanno assolvendo o assolveranno l’obbligo formativo previsto dall’art. 61 del CCNL.

Il testo del Bando ed i relativi allegati sono disponibili al seguente link del sito dell’Ente Bilaterale Metalmeccanici.

Il Bando, del valore complessivo di un milione di euro, al netto della ritenuta fiscale del 4%, prevede un importo netto del contributo pari a 40 euro per ogni lavoratore coinvolto nei programmi formativi e che abbia ricevuto dal soggetto formatore adeguata attestazione della formazione svolta.

Le aziende potranno presentare le domande fino al 30 aprile 2020, tramite l’Area riservata Aziende, selezionando dall’elenco a tendina delle prestazioni “Fondo Sviluppo Bilateralità – Formazione continua”, allegando l’apposito modulo ed il Piano Formativo.

Nel caso in cui la formazione non fosse stata completata per tutti i dipendenti entro fine aprile, le aziende avranno tempo fino al 31 dicembre 2020 per integrare la domanda (già inserita), allegando la documentazione attestante l’avvenuta formazione: modulo registrazione individuale della formazione continua – disponibile al seguente link – ed elenco presenze dell’ente formatore attestante la formazione eseguita (entrambi i documenti dovranno essere uniti in un unico pdf).

Per tutti i dettagli sulle modalità ed i termini di invio delle domande vi invitiamo a prendere visione del testo del Bando.