Enterprise European Network su “Country Presentetion Cuba”, le considerazioni dell’Ambasciatore José Carlos Rodriguez ed Emma Liens Morejon – Consigliera Economica di Cuba in Italia dalla nostra Ambasciatrice per l’internazionalizzazione di Confapi Sicilia Jacqueline Rodrigue Suarez

Un’occasione di incontro con focus sul mercato cubano e opportunità di espansione ed internazionalizzazione per le nostre imprese, con la partecipazione diretta della nostra ambasciatrice al convegno organizzato dalla Camera di Commercio.

L’Ambasciatore cubano in carica Josè Carlos Rodriguez Ramos, che tanto ama la Sicilia, ha fortemente sottolineato, come non possono la somiglianza dei territori e l’accomunarsi del calore umano non dare adito alla nascita di larghe intese e proficue collaborazioni tra queste due isole regine di bellezza e storia.
“Cuba è un paese in fase di crescita”, riporta nel suo discorso di apertura, che caldeggia particolarmente questa partnership con l’Italia, e in prima persona si mette a disposizione delle organizzazioni imprenditoriali, per poter sostenere le aziende che rivolgono il loro sguardo a Cuba.

Ed è proprio partendo da qui che Cuba ha messo in atto una politica di informazione e protezione attraverso l’istituzione di uno “Sportello Unico” che solleva gli investitori dagli oneri burocratici inoltrando agli organi competenti tutti i documenti, i permessi, e le licenze, oltre al disbrigo delle pratiche di richiesta delle autorizzazioni necessarie a far decollare le attività commerciali.

Attraverso una forma di garantismo ha istituito un quadro normativo sicuro e trasparente, offrendo stabilità politica sociale e giuridica, garantendo un clima di sicurezza con disponibilità di risorse naturali e Istituzioni al servizio degli investitori con personale altamente qualificato, ne danno conferma in sala gli Ingegneri di un’ impresa siciliana che da 11 anni è presente a Cuba e che consiglia agli imprenditori locali di rivolgere uno sguardo attento alle possibilità oggi offerte che sono sicuramente maggiori rispetto a quelle di 10 anni fa. 

La Consigliera economia  Emma Liens Morejon, spiega quali sono le garanzie offerte agli investitori:

  1. protezione e sicurezza degli investimenti che non possono essere espropriati (salvo per motivi di interesse pubblico e sociale);
  2. mantenimento dei benefici concessi fino al termine di scadenza delle autorizzazioni ottenute che sono comunque prorogabili dalle stesse autorità che le hanno rilasciate;
  3. il trasferimento di capitali all’estero, senza tassazione alcuna, dei proventi dalle attività su suolo cubano.
  4. E’ concesso vendere i propri diritti allo stato ai soci o a terzi previa autorizzazione governativa.

Posizionarsi a Cuba

La legge 118 che regola il mercato finanziario ha stabilito che vi siano 3 possibili passaggi per fare impresa a Cuba:

  • attraverso la formazione di un Impresa mista tra aziende cubane e straniere,
  • per mezzo di Imprese interamente a capitale straniero (filiali, succursali, UTE etc);
  • attraverso Contratti di Associazioni Economiche Internazionali. (Hotel Melia per esempio)

Importanti Incentivi fiscali sono stati messi a disposizione dalla Legge 118 e la Legge 113, che azzera la tassazione sugli utili per 8 anni, per dare alle aziende la possibilità di crescere, portandola poi al 15% (o al 50% per lo sfruttamento delle risorse naturali).

Per l’utilizzo della forza lavoro locale la tassazione è addirittura esente, per i contributi allo sviluppo economico del paese  è ancora allo 0% per tutta la durata del periodo di investimento, mentre sulle vendite e sui servizi la tassazione  è sempre allo 0% il primo anno poi passa al 50% dell’aliquota fiscale sulle vendite all’ingrosso e sui servizi.

I tre settori di primario interesse nella ZED sono: Servizi Logistici, Biotecnologia e Farmaceutica, Produzione Avanzata. Non meno importanti sono gli investimenti in campo Agricolo e Alimentare, come conferma il Ministro Consigliere Jorge Alfonso Ramos, rivolti alla produzione di frutta e ortaggi, vegetali, grani e cereali, allevamento di bestiami, maiali, volatili. E tutti i progetti integrati che includano la gestione intensiva della produzione forestale con carattere commerciale. Cuba vuole crescere, sopratutto nell’Export dei propri prodotti.

Il settore del Turismo apre alla promozione dell’attività Alberghiera attraverso nuove costruzioni o attraverso la ristrutturazione di strutture alloggiative esistenti e la creazione di infrastrutture complementari. Si ambisce alla promozione dello sviluppo immobiliare collegato ai campi da golf  alla creazione di parchi tematici associati ad alte tecnologie , eccetto i delfinari e le attività collegate, la ristorazione, le marine turistiche  e i servizi dell’indotto.

Altri settori di investimento sono: Infrastrutture portuali, cantieri navali, costruzione e riparazione di navi, le attività di assistenza tecnica e sfruttamento del trasporto automotore, la produzione   riparazione di pezzi  parti e componenti, la gestione di officine e altre attività del sistema ferroviario, oltre a tutto ciò che concerne l’aviazione commerciale e agricola.

Nel settore Edile si punta agli investimenti che attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie aumentino l’efficienza edilizia, incrementino la produzione di materiali, pezzi di ricambio, nonché al di impianti di riparazione generale.

Per il settore delle telecomunicazioni e tecnologie dell’informazione, Comunicazione e Servizi Postali Cuba necessita di investitori che portino incremento nello sviluppo di software, applicazioni informatiche e servizi associati.

Conclude l’intervento l’Ambasciatore cubano che racconta di come cuba sia penalizzata fortemente dall’Embargo, ma di come a testa alta porti avanti con forza i propri valori guardano al futuro con la sicurezza che il Capitale Umano costruito in 60 anni dal socialismo sia il punto di partenza per superare le criticità. In fine esorta gli imprenditori a viaggiare per conoscere di persona le mille opportunità che questo paese può offrire a chi ha voglia di credere nel potenziale che esso offre, mettendosi a disposizione in prima persona per qualsivoglia informazione e approfondimento in merito.