Sei una PMI e vuoi effettuare investimenti in beni strumentali? Accedi alle opportunità della Nuova Sabatini

Promuovere il turismo sostenibile e la circolarità, la cooperazione tra le aziende e i progetti che possono consolidare il settore turistico e favorire lo scambio transnazionale/transfrontaliero.

Cos’è la Nuova Sabatini

  • La misura Beni strumentali (“Nuova Sabatini”) è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese
  • La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali

Cosa può fare Confapi Sicilia per la tua impresa

Supporto per la progettualità per l’accesso alla Nuova Sabatini e in generale per l’accesso al credito. Come confermato dalla circolare direttoriale MISE n. 296976 del 22 luglio 2019, la misura più sostanziale per le imprese riguarda il finanziamento massimo per l’acquisto di macchinari e beni strumentali, portato da 2 a 4 milioni di euro. Risorse che potranno essere erogate dalle banche, da agenzie di prestito e Confidi.

Cosa Finanzia la Nuova Sabatini

  • I beni devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni” ovvero spese classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’articolo 2424 del codice civile, come declamati nel principio contabile n.16 dell’OIC (Organismo italiano di contabilità), nonché a software e tecnologie digitali.  Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, relative a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a “immobilizzazioni in corso e acconti”
  • Gli investimenti devono soddisfare i seguenti requisiti:
    • autonomia funzionale dei beni, non essendo ammesso il finanziamento di componenti o parti di macchinari che non soddisfano tale requisito
    • correlazione dei beni oggetto dell’agevolazione all’attività produttiva svolta dall’impresa